Ex Studenti

Dopo il San Carlo: intervista a Federico Caporizzi

CaporizziFederico Caporizzi, ex studente del Collegio San Carlo, è attualmente laureando in giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Ciao Federico e grazie per aver accettato questa intervista.

Ci puoi dire qualcosa sulla tua attuale occupazione? Ti piace?
Attualmente frequento il quinto anno alla facoltà di giurisprudenza della Università Cattolica qui a Milano. Sto svolgendo la tesi in diritto commerciale e se tutto va secondo i piani dovrei concludere il mio percorso ad ottobre, a distanza di 5 anni esatti dal mio primo giorno di università. Quello che studio mi piace molto, trovo che sia una materia che mi tiene a contatto ravvicinato con la realtà del nostro Paese e più in generale del mondo e che mi permette di capire molti meccanismi che lo governano.

Come ci sei arrivato/quale è stato il tuo percorso dopo il San Carlo?
Una volta terminata la maturità ho effettuato l’iscrizione alla mia facoltà e ho iniziato le lezioni nell’ottobre successivo. Insieme agli studi negli ultimi due anni ho anche cominciato ad avvicinarmi al mondo della pratica forense presso lo studio legale di mio padre, che è avvocato come vorrei essere io un giorno.

Quali sono i tuoi ricordi più cari del Collegio? C’è una persona che ha significato molto per te?
In generale tutta la mia esperienza al San Carlo mi ha lasciato ottimi ricordi, dalle normali giornate di lezioni in classe fino alle gite e alle varie esperienze offerte dalla scuola, grazie anche ad amicizie che ad oggi sono per me ancora le più importanti. C’era la giusta complicità anche coi professori, che mi ha permesso di avere un buon ricordo di tutti i miei 8 anni passati a scuola. In particolare rimarrò affezionato a Padre Sergio, che negli anni mi ha sempre voluto bene e ci ha fatto sempre divertire con i suoi modi bruschi, che però celano la persona più spirituale che abbia mai incontrato.

Ci puoi dire la tua materia preferita e quella più odiata?
Materia preferita direi filosofia, visto che sono un amante del dibattito e del confronto, mentre quella più ostica per me è stata matematica, complice il fatto di una poca predisposizione da parte mia e di un  rapporto diciamo altalenante con i docenti nel corso del tempo.

Quali progetti hai in mente una volta conseguita la laurea?
Dopo la laurea dovrò intraprendere un praticantato forense obbligatorio di 18 mesi, in parte lo svolgerò qui in Italia e in parte a Londra, in base anche alle date delle sessioni per l’esame di Stato da avvocato. Trascorsi i 18 mesi cercherò di superare il suddetto esame, riservandomi poi di intraprendere un master post lauream in materia commerciale.

Puoi dare un consiglio a chi, dopo il liceo, vuole iscriversi alla facoltà di giurisprudenza?
È una strada che in astratto chiunque può intraprendere, ma ci vogliono alcuni requisiti personali, come capacità organizzativa e pazienza, soprattutto nella mia università che certamente lascia lo studente un po’ affidato a se stesso. Ulteriore consiglio è quello di riflettere bene se la materia realmente vi appassiona, perché tanti la scelgono per l’indecisione e si ritrovano al secondo anno in una facoltà che di certo non fa per gli indecisi, visto che può durare anche più di 6 anni in base ai tempi di ciascuno.

Grazie per la disponibilità, in bocca al lupo e a presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...